domenica 7 giugno 2015

Collaborazione con  Pasticceria Coggiola Biella




















La Pasticceria Coggiola inzia la sua attività nel 1928 a Biella 
nei locali di via 
Torino 12 grazie ai fratelli Riccardo e Remo Coggiola. All'iniziale bar 
si aggiunsero ben presto la pasticceria e la gelateria con un laboratorio 
artigianale e un punto vendita diretto al pubblico per far fronte al costante 
aumento della clientela.

Un po' per volta, con la saggezza ed il realismo di quei tempi, l'azienda
 prospera e cerca nuovi modi di attrazione, avendo sempre come prodotti 

storia pasticceria coggiola


















 base il gelato e la pasticceria. Nel 1935, infatti, si inaugura il ballo all'aperto,
forse primo in tutto ilPiemonte e la novità raccolse subito consensi da parte 
del pubblico biellese, portando così la pasticceria ad essere sempre più amata
 e conosciuta non solo a Biella, ma anche in tutta la Provincia.
E perchè non continuare a danzare sul ghiaccio anche finita la bella stagione? 
Detto, fatto! Nel 1937 la pista da ballo viene trasformata per l'inverno in pista 
da ghiaccio e si arrivò persino ad organizzare una squadretta amatoriale di hockey.
Dopo qualche anno, nel 1940, il giardino all'aperto diventa sede di spettacoli 
di varietà con concerti, avanspettacoli ed operette. Purtroppo l'inizio della guerra 
vanifica tutte queste iniziative, ma subito dopo la fine del conflitto la ripresa
 è puntuale fra valzer, tango e numerose altre attrattive.
All'inizio degli anni cinquanta, ai tradizionali pasticcini e gelati, la Pasticceria 
Coggiola affianca le torte meringata e tartufata ed i coggiolini al rhum,
 che diventano in breve tempo uno dei prodotti tipici biellesi più richiesti.
negozio pasticceria coggiola
Nel 1968 il ballo all'aperto viene chiuso, mentre la pergola viene
 destinata a dehors estivo e parco giochi per i bambini con scivoli e giostrine.
Nel 1976 ai fondatori subentrano i figli Franco e Sandra con il marito Paolo Mosca. 
La Pasticceria Coggiola nel tempo si consolida e si ammoderna, nel rispetto 
delle vecchie tradizioni e della genuinità e della freschezza dei suoi prodotti.
Nel 1985 il trasferimento da via Torino a via Delleani e la cessione del bar 
per poter meglio seguire la pasticceria e la gelateria. Dopo pochi anni in 
azienda con Sandra e Paolo entra il figlio Stefano ad occuparsi della produzione
 coadiuvato da validi collaboratori.
Con il suo ingresso la pasticceria riceve un nuovo impulso. La gamma delle
 specialità via via si amplia: iniziano le produzioni dei canestrelli biellesi
dolce tipico di Biella le cui origini risalgono addirittura al 1600, 
di innumerevoli prodotti in cioccolato, praline, attrezzi da lavoro e da montagna,
 tavolette, salami, ravioli, tomini, riproduzioni di monumeti biellesi, delle uova di 
Pasqua e di nuovi tipi di torte.
Nel 2001, "Anno europeo del cioccolato", ai coggiolini al rhum viene attribuito 
dall'"Accademia della Cucina Italiana" il premio internazionale "Dino Villani"
 riservato "ai titolari di aziende artigiane che si sono distinte nel tempo 
nella produzione di prodotti alimentari di rilevante qualità, tipici e caratteristici
 di una località del Paese".
Nel 2004 due importanti riconoscimenti: dalla CCIAA di Biella il diploma di 
"Azienda artigiana longeva e di successo", per i 76 anni di ininterrotta attività, 
e dalla Regione Piemonte il diploma di "Eccellenza artigiana" per i settori
 pasticceria, cioccolato e gelateria.
Tuttora "Bottega scuola" della Regione Piemonte, la pasticceria fa parte d
ell'associazione "Sapori biellesi" che raggruppa i produttori che nel tempo 
mantegono intatta la produzione enogastronomica biellese.




























Il cioccolato ha un “compagno di piacere”.
 Il rhum è uno dei 
liquori forti e scuri che meglio si abbinano al “cibo degli dei”. Importante che i rum 
siano di grande qualità così come i cioccolati. 
I nostri "Coggiolini al rhum" armonizzano queste 
prelibatezze unendole al croccante della meringa al cacao




"Sapori Biellesi"
Il Biscotto "Le navette di Biella" " usa farina di noci 
e castagne, frutti degli alberi tipici dei nostri boschi, 
la loro forma ricorda la navetta, strumento simbolico 
del telaio che consente lo svolgersi del filo e l'intreccio 
con la trama per formare il tessuto.

Per Biella, il tessuto è sinonimo di eccellenza e 
qualità, i biscotti omaggiano questi valori e si fanno 
apprezzare per il gusto deciso e genuino.
marchio registrato in "Sapori Biellesi"

Canestrello




















Due cialde croccanti racchiudono un ripieno 
di cioccolato puro con mandorle e nocciole Piemonte
 "Tonda gentile". Il canestrello è un dolce caratteristico 
del Biellese, le cui origini risalgono al 1600. Il suo nome 
deriva da "canestro" per la particolare superficie 
quadrettata
della cialda che veniva preparata usando un 
apposito ferro a ganascia da riscaldare su fiamma 
viva e che richiedeva una discreta abilità per ottenere 
una perfetta cottura. "Difficile dare 
indicazioni esatte sul tempo necessario perché questo 
dipende dall'intensità della fiamma e dallo spessore dei 
solchi nelle piastre; si consigliava, una volta, di regolarsi 
recitando un'Ave Maria, piuttosto che un Padre Nostro 
che richiederebbe troppo tempo", (Ricettario di cucina 
biellese - Mina Novello, Carlo Greppi, Guido Aquili - 
Eventi e Progetti Editore). Presso la biblioteca Reale di
 Torino è conservato un manoscritto datato 26 
maggio 1805 dal titolo "Notice sur l'arrondissement de 
Biella, departement de la Sesia" in cui vengono citati 
i Canestrelli. Il manoscritto recita tesualmente: "on y fait 
aussi d'excellents Canestrelli, espèce de patisserie ou 
le chocolat c'est la base. Sont estimès et on fait 
des envois dans plusieures villes". Riconosciuti dalla 
Regione Piemonte come prodotto agroalimentare tradizionale.

Sono dei pasticcini buonissimi se proprio dovrei scegliere 
quale mi è piaciuto di più sceglierei le navette di Biella 
ma sono troppo golosa per rinunciare agli altri pasticcini
 anzi sono curiosa di gustare tutti i prodotti della pasticceria
 perchè  solo guardandoli viene l' acquolina in bocca :) ...


Ma sul sito potrete scoprire quanti dolcetti la Pasticceria 

Coggiola realizza 


CANESTRELLI BIELLESI

COGGIOLINI AL RHUM 

LE NAVETTE DI BIELLA

PRALINE

PAN D'ARBO

MARRONS GLACES

MACARONS

GELATINE DI FRUTTA

MERINGATA

TARTUFATA

e tante altre bontà ...

Ringraziamo la pasticceria COGGIOLA per questa 
dolcissima e buonissima collaborazione 

visitate i siti :


Pasticceria Cioccolateria Coggiola © 2014
via Delleani, 13F - 13900 Biella (BI) 
mail: info@pasticceriacoggiola.com | tel.: 015.20655

Nessun commento:

Posta un commento